Banco Alimentare Lombardia

Storia

Banco Alimentare nasce nel 1989 dall’incontro di Danilo Fossati, fondatore della Star e Monsignore Luigi Giussani sul modello del Banco de Alimentos di Barcellona. Il primo magazzino viene aperto a Meda con il generoso contributo di Danilo Fossati a cui viene intitolata l’Associazione Banco Alimentare della Lombardia Onlus costituita nel 1997. Nello stesso anno viene organizzata la prima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Nel 2003 entra in vigore la “Legge del Buon Samaritano” che disciplina il recupero e la distribuzione di cibi freschi permettendo l’avvio del programma Siticibo. Nel 2009 il Banco Alimentare della Lombardia si trasferisce da Paderno Dugnano a Muggiò. Nel corso degli anni sono state aperte nuove sedi su tutto il territorio nazionale. Ad oggi la Rete Banco Alimentare è costituita da 21 organizzazioni regionali coordinate da Fondazione Banco Alimentare Onlus.

Identità

Banco Alimentare della Lombardia, parte della Rete Banco Alimentare, è un’Associazione di Volontariato Onlus iscritta nel registro della Regione Lombardia. La mission è il recupero delle eccedenze dalla filiera agroalimentare (produttori agricoli, industriali, distribuzione e ristorazione) per distribuirle gratuitamente alle strutture caritative partner impegnate nel sostegno di persone e famiglie in condizioni di povertà alimentare. La vision è Condividere i bisogni per condividere il senso della vita. Nel 2019 il Banco Alimentare della Lombardia ha aiutato, attraverso l’assistenza a 1.148 strutture caritative, 204.458 persone bisognose, di cui oltre 54.000 i minori e 22.600 circa i senza fissa dimora, distribuendo gratuitamente 16.939 tonnellate di prodotti alimentari equivalenti a 92.300 pasti al giorno.

Tre aggettivi

Aperto , Operativo , Efficace

Banco Alimentare nasce nel 1989 dall’incontro di Danilo Fossati, fondatore della Star e Monsignore Luigi Giussani sul modello del Banco de Alimentos di Barcellona. Il primo magazzino viene aperto a Meda con il generoso contributo di Danilo Fossati a cui viene intitolata l’Associazione Banco Alimentare della Lombardia Onlus costituita nel 1997. Nello stesso anno viene organizzata la prima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Nel 2003 entra in vigore la “Legge del Buon Samaritano” che disciplina il recupero e la distribuzione di cibi freschi permettendo l’avvio del programma Siticibo. Nel 2009 il Banco Alimentare della Lombardia si trasferisce da Paderno Dugnano a Muggiò. Nel corso degli anni sono state aperte nuove sedi su tutto il territorio nazionale. Ad oggi la Rete Banco Alimentare è costituita da 21 organizzazioni regionali coordinate da Fondazione Banco Alimentare Onlus.

Banco Alimentare della Lombardia, parte della Rete Banco Alimentare, è un’Associazione di Volontariato Onlus iscritta nel registro della Regione Lombardia. La mission è il recupero delle eccedenze dalla filiera agroalimentare (produttori agricoli, industriali, distribuzione e ristorazione) per distribuirle gratuitamente alle strutture caritative partner impegnate nel sostegno di persone e famiglie in condizioni di povertà alimentare. La vision è Condividere i bisogni per condividere il senso della vita. Nel 2019 il Banco Alimentare della Lombardia ha aiutato, attraverso l’assistenza a 1.148 strutture caritative, 204.458 persone bisognose, di cui oltre 54.000 i minori e 22.600 circa i senza fissa dimora, distribuendo gratuitamente 16.939 tonnellate di prodotti alimentari equivalenti a 92.300 pasti al giorno.

Aperto , Operativo , Efficace