Forno Brisa

Storia

Forno Brisa nasce a Bologna nel 2015 da due giovani soci, Pasquale Polito e Davide Sarti, che arrivano al pane da strade diverse e lontane, rispettivamente dal mondo della geografia e da quello della grafica e del videomaking. In 3 anni aprono 3 store in città, e oggi la squadra è composta di 34 ragazzi. Dopo una campagna di crowdfunding di grande successo, tenuta tra novembre 2019 e febbraio 2020, sono diventati 381 soci.

Identità

Forno Brisa è un progetto che coltiva la biodiversità, in campo come nelle relazioni. Hanno un’azienda agricola in Abruzzo, dove producono in biologico parte dei grani che panificano e dove prendono contatto con la natura e i suoi cicli. Promuovono un approccio ibrido alla vita, mescolando linguaggi e pratiche: i nostri negozi sono come una casa e la cura dell’accoglienza, per loro, è il più importante dei prodotti.

Tre aggettivi

Ibrido, Rivoluzionario , Istintivo

Forno Brisa nasce a Bologna nel 2015 da due giovani soci, Pasquale Polito e Davide Sarti, che arrivano al pane da strade diverse e lontane, rispettivamente dal mondo della geografia e da quello della grafica e del videomaking. In 3 anni aprono 3 store in città, e oggi la squadra è composta di 34 ragazzi. Dopo una campagna di crowdfunding di grande successo, tenuta tra novembre 2019 e febbraio 2020, sono diventati 381 soci.

Forno Brisa è un progetto che coltiva la biodiversità, in campo come nelle relazioni. Hanno un’azienda agricola in Abruzzo, dove producono in biologico parte dei grani che panificano e dove prendono contatto con la natura e i suoi cicli. Promuovono un approccio ibrido alla vita, mescolando linguaggi e pratiche: i nostri negozi sono come una casa e la cura dell’accoglienza, per loro, è il più importante dei prodotti.

Ibrido, Rivoluzionario , Istintivo